Forum Infettivologico
Alliance Cicatrici
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa

Stimolazione ovarica: Cetrotide previene l'ovulazione prematura


Cetrotide è un medicinale contenente il principio attivo Cetrorelix, che trova indicazione nel prevenire una ovulazione prematura ( rilascio prematuro di ovuli da parte dall’ovaio ).
Cetrotide è somministrato a donne sottoposte a stimolazione ovarica ( trattamento per la fertilità in cui le ovaie sono stimolate a produrre più ovuli ).

Cetrotide è disponibile in forma di polvere e solvente utilizzati per la preparazione di una soluzione iniettabile.
Cetrotide è somministrato per iniezione sotto la pelle del basso addome.
La dose raccomandata è 0.25 mg ogni 24 ore, al mattino o alla sera. Il trattamento ha inizio il giorno 5 o 6 della stimolazione ovarica e continua per tutto il periodo della stimolazione ovarica fino alla sera prima o al mattino del giorno in cui è prevista l’induzione dell’ovulazione ( rilascio degli ovuli ).

In considerazione del rischio di gravi reazioni allergiche, la prima iniezione deve essere supervisionata da un medico e la paziente deve essere tenuta sotto controllo per i successivi 30 minuti.
Le iniezioni successive possono essere auto-somministrate, a condizione che la paziente venga adeguatamente istruita sui segni di una reazione allergica e su cosa fare in tal caso.
Il medicinale deve essere iniettato lentamente ogni giorno in punti diversi dell’addome.

Il principio attivo di Cetrotide, Cetrorelix, blocca gli effetti dell’ormone di liberazione dell’ormone luteinizzante ( LHRH ) nell’organismo.
L’LHRH regola la produzione e la secrezione di un altro ormone, detto ormone luteinizzante ( LH ), che induce l’ovulazione.
Durante il trattamento per la fertilità si ricorre alla stimolazione ovarica per indurre le ovaie a produrre più ovuli.
Cetrotide, bloccando l’effetto dell’LHRH, interrompe la produzione di LH e previene quindi una ovulazione prematura, che può provocare il rilascio di ovuli che sono immaturi e non adatti in tecniche come la fecondazione in vitro ( FIV ).

La capacità di Cetrotide nel prevenire una ovulazione prematura è stata esaminata in tre studi principali che hanno coinvolto 814 donne.
Cetrotide è stato confrontato con Buserelina spray nasale e Triptorelina depot iniezione. Si tratta di medicinali che agiscono sulla secrezione di LH, ma funzionano sovrastimolando la produzione dell’LHRH al punto che l’organismo smette di produrre LH.
La principale misura dell’efficacia era la prevenzione della produzione prematura di LH.

Cetrotide è risultato efficace quanto i trattamenti di confronto nel prevenire un improvviso aumento della produzione di ormone luteinizzante.
Nel 95-97 % delle pazienti trattate con Cetrotide non si è verificato alcun picco di LH rispetto al 98% per Buserelina e al 97% per Triptorelina.
Una volta completata la procedura di riproduzione assistita, nel 23% delle pazienti trattate con Cetrotide si è instaurata una gravidanza, contro il 32% dei gruppi di confronto.

Gli effetti indesiderati più comuni di Cetrotide ( osservati in 1-10 pazienti su 100 ) sono sovrastimolazione ovarica da lieve a moderata ( che può manifestarsi come un effetto indesiderato della procedura di stimolazione ovarica stessa ) e reazioni locali in sede di iniezione, quali rossore, gonfiore e sensazione di prurito.

Cetrotide non deve essere somministrato a soggetti che sono ipersensibili ( allergici ) a Cetrorelix o a uno qualsiasi degli altri ingredienti, a qualsiasi ormone simile da un punto di vista chimico all’ormone di liberazione delle gonadotropine, o a ormoni peptidici estrinseci ( medicinali a base di ormoni simili a Cetrotide ).
Cetrotide non deve essere utilizzato in donne in gravidanza o allattamento, o in pazienti che soffrono di una grave malattia renale. ( Xagena2016 )

Fonte: EMA, 2016

Gyne2016 Farma2016


Indietro