Alliance Cicatrici
Forum Infettivologico
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa

Ponvory per il trattamento degli adulti con forme recidivanti di sclerosi multipla con malattia attiva


Ponvory è un medicinale indicato per il trattamento di adulti con forme recidivanti di sclerosi multipla con malattia attiva.
La sclerosi multipla è una malattia del cervello e del midollo spinale, in cui una infiammazione attacca la guaina protettiva che riveste i nervi e danneggia i nervi stessi.
Ponvory contiene il principio attivo Ponesimod.

Ponvory è disponibile in compresse. Per le prime due settimane, il paziente assume le compresse una volta al giorno aumentando la dose da 2 mg a 10 mg. Dopo due settimane il paziente assume un’unica compressa da 20 mg una volta al giorno.

Nella sclerosi multipla, il sistema immunitario attacca erroneamente la guaina protettiva attorno ai nervi e i nervi stessi nel cervello e nel midollo spinale.
Il principio attivo di Ponvory, Ponesimod, blocca le cellule T e B ( due tipi di globuli bianchi coinvolti nel sistema immunitario ) all’interno dei linfonodi. Ponesimod agisce legandosi a un bersaglio, denominato recettore della sfingosina-1-fosfato, sulla superficie delle cellule T e delle cellule B, di cui le cellule hanno bisogno per lasciare i linfonodi. Bloccando queste cellule nei linfonodi, Ponvory impedisce loro di migrare verso il cervello e il midollo spinale, limitando i danni che causano nei pazienti affetti da sclerosi multipla.

Uno studio principale che ha interessato 1 133 adulti con forme recidivanti di sclerosi multipla ha evidenziato che Ponvory era più efficace di un altro medicinale per la sclerosi multipla, Teriflunomide, nel ridurre il numero di recidive ( riacutizzazioni ).
Dopo due anni di trattamento, il numero medio di recidive all’anno nei pazienti che avevano assunto Ponvory è stato di 0.2 rispetto a 0.3 nei pazienti che hanno assunto Teriflunomide.
Il numero medio di recidive in 1 anno è diminuito di circa un terzo nei pazienti che avevano assunto Ponvory rispetto ai pazienti trattati con Teriflunomide.

Gli effetti indesiderati più comuni di Ponvory ( che possono riguardare più di 1 persona su 10 ) sono infezioni del naso e della gola e aumento dei livelli degli enzimi epatici.

Ponvory non deve essere usato in pazienti che hanno avuto di recente problemi cardiaci o ictus e in pazienti con problemi di ritmo cardiaco, grave indebolimento del sistema immunitario, infezioni gravi o a lungo termine, cancro, o problemi moderati o gravi al fegato.
Non deve essere usato durante la gravidanza o da donne in età fertile che non usano misure contraccettive efficaci.

In conclusione, da uno studio principale è emerso che Ponvory era più efficace di Teriflunomide nel ridurre il numero di recidive nei pazienti affetti da forme recidivanti di sclerosi multipla.
Gli effetti indesiderati che si verificano con Ponvory sono simili a quelli osservati con medicinali della stessa classe e sono considerati gestibili.
Pertanto, l’Agenzia europea per i medicinali, EMA, ha deciso che i benefici di Ponvory sono superiori ai rischi e che il suo uso può essere autorizzato nell’Unione Europea. ( Xagena2021 )

Fonte: EMA, 2021

Neuro2021 Farma2021


Indietro