Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News

Farmacoterapia per il dolore oncologico breakthrough


Il dolore breakthrough è una esacerbazione transitoria del dolore che si verifica spontaneamente o in relazione a un fattore di innesco specifico prevedibile o imprevedibile, nonostante il dolore di fondo sia relativamente stabile e adeguatamente controllato.

Il principale trattamento farmacologico del dolore breakthrough è rappresentato dalla somministrazione di oppioidi, se necessari.
Gli oppioidi orali sono stati tradizionalmente gli unici farmaci disponibili per i dolore episodico intenso. Tuttavia, l'inizio e la durata di azione degli oppioidi orali come Morfina o Ossicodone possono non essere adatti per il trattamento di dolore breakthrough di breve insorgenza e durata.

La somministrazione transmucosale di sostanze lipofile ha acquisito una crescente popolarità negli ultimi anni a causa del rapido effetto, clinicamente osservabile 10-15 minuti dopo la somministrazione del farmaco, e la forma non-invasiva.

Diverse tecnologie sono state sviluppate per fornire un rapido sollievo del dolore con potenti farmaci oppioidi come il Fentanil, somministrato per vie non-invasive ( oppioidi a rapido effetto, ROO ).

Tutti gli studi condotti con gli oppioidi a rapido effetto hanno raccomandato che questi farmaci siano somministrati a pazienti che tollerano gli oppioidi a cui sono somministrati dosi di Morfina per os equivalenti ad almeno 60 mg.

Queste preparazioni, tra cui Fentanil citrato transmucosale orale, Fentanil compresse buccali, Fentanil sublinguale, Fentanil spray intranasale, Fentanil-pectina spray nasale e Fentanil film solubile buccale, hanno dimostrato una migliore efficacia rispetto al placebo o oppioidi orali.
Studi a lungo termine hanno confermato l’efficacia e la sicurezza di questi preparati. ( Xagena2012 )

Mercadante S, Drugs 2012; 72: 181-190

Med2012 Onco2012 Farma2012


Indietro