Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News

Farmaci antinfiammatori: il rischio cardiovascolare del Diclofenac è simile a quello del Vioxx


Alla fine degli anni 90, Merck & Co introdusse sul mercato Vioxx ( Rofecoxib ), un farmaco appartenente a una nuova classe di antidolorifici noti come inibitori selettivi COX-2.
Questi farmaci, in virtù del loro meccanismo d'azione, erano stati considerati come potenti mitigatori del dolore causato dalla artrite come i tradizionali farmaci anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ), ma più sicuri di quest’ultimi per la maggiore tollerabilità gastrointestinale.

Al di là del trattamento della artrite, si riteneva che gli inibitori COX-2 potessero avere altri benefici. Era noto che COX-2 fosse iperespresso nella parete vascolare dei polipi adenomatosi del colon-retto, che sono i precursori del tumore intestinale.
Si era quindi ipotizzato, che un inibitore COX-2 avrebbe potuto svolgere un ruolo nella eliminazione di questi polipi e nella prevenzione del tumore del colon in persone predisposte.
Per verificare questa teoria, Merck & Co aveva promosso lo studio APPROVe ( Adenomatous Polyp Prevention on Vioxx ).

Alla fine di settembre 2004, il Data Safety Monitoring Board dello studio APPROVe raccomandò che lo studio venisse interrotto per motivi di sicurezza.
Era emerso un aumento di eventi cardiovascolari ( inclusi infarto miocardico e ictus ) nei pazienti trattati con Vioxx rispetto a quelli che avevano ricevuto placebo, in particolare quelli che erano stati in trattamento con Vioxx per più di 18 mesi.

Il 28 settembre 2004, Merck & Co decise di ritirare il farmaco a livello mondiale.

Nel corso di una riunione del Arthritis Advisory Committee and Drug Safety and Risk Management Advisory Committee nel febbraio 2005 emerse che tutti i FANS sono associati a rischio di infarto miocardico e di ictus; il rischio cardiovascolare dell'antinfiammatorio non-steroideo, Diclofenac ( Voltaren et altri ), risultò simile a quello del Vioxx.

Il Comitato raccomandò il seguente black box warning da aggiungere alla scheda tecnica di Celebrex ( Celecoxib, un altro inibitore selettivo COX-2 ), nonché nelle schede tecniche di tutti i FANS tradizionali: Celebrex può causare un aumento del rischio di gravi eventi cardiovascolari trombotici, infarto miocardico, ictus, ad esito talora fatale. Tutti i FANS possono avere un rischio simile. Questo rischio può aumentare con la durata del loro impiego. I pazienti con malattia cardiovascolare o fattori di rischio per le malattie cardiovascolari presentano un rischio più elevato. ( Xagena2013 )

Fonte: FDA, 2004; FDA; 2005; PLoS Medicine 2013

Cardio2013 Onco2013 Neuro2013 Reuma2013 Farma2013


Indietro