Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Mediexplorer.it

Aimovig nella prevenzione dell’emicrania in adulti che hanno almeno 4 giorni di emicrania al mese

Aimovig contiene il principio attivo Erenumab.

Aimovig viene iniettato sotto la cute utilizzando una siringa o una penna preriempita. I pazienti possono autosomministrarsi il medicinale dopo avere ricevuto addestramento.
La dose raccomandata è di 70 mg ogni 4 settimane in un’unica iniezione. Alcuni pazienti possono beneficiare di una dose di 140 mg ogni 4 settimane, somministrata in due iniezioni da 70 mg.

Il trattamento con Aimovig deve essere avviato da un medico esperto nella diagnosi e nel trattamento dell’emicrania.

È stato dimostrato che un messaggero chimico denominato CGRP è coinvolto nello sviluppo dell’emicrania.
Aimovig è un anticorpo monoclonale progettato per legarsi a un recettore per il CGRP sulle cellule dell’organismo. In tal modo il farmaco impedisce al peptide CGRP di legarsi al recettore e provocare l’emicrania.

Aimovig è efficace nel ridurre il numero di giorni in cui i pazienti hanno emicrania.
In uno studio su 667 pazienti con emicrania in media 18 giorni al mese, quelli trattati con Aimovig avevano emicrania 7 giorni in meno al mese, rispetto ai 4 giorni in meno dei pazienti trattati con placebo.
In un secondo studio su 955 pazienti con emicrania 8 giorni al mese in media, quelli trattati con Aimovig avevano emicrania in media 3-4 giorni in meno al mese, rispetto ai circa 2 giorni in meno dei pazienti trattati con placebo.

Gli effetti indesiderati più comuni di Aimovig ( che possono riguardare fino a 1 persona su 10 ) sono reazioni in sede di iniezione, stipsi, spasmi muscolari e prurito.

Aimovig è risultato efficace nel ridurre il numero di giorni in cui i pazienti hanno emicrania. Solo i pazienti con emicrania almeno 4 giorni al mese sono stati inclusi negli studi, poiché i pazienti con emicranie meno frequenti non sono solitamente idonei a un trattamento preventivo.
La maggior parte degli effetti indesiderati è di natura lieve o moderata.
L’Agenzia europea per i medicinali, EMA, ha deciso che i benefici di Aimovig sono superiori ai rischi. ( Xagena2018 )

Fonte: EMA, 2018

Neuro2018 Farma2018


Indietro